Italia Tradizione e Futuro Parte a Parma

Comunicato Stampa

Nasce a Parma nel 2014 un “movimento” senza scopo di lucro, che vuole aggregare uomini e donne di ogni religione, razza o ideale politico, che si ispira ai valori della tradizione popolare italiana con lo scopo di promuovere i principi della solidarietà sociale, della democrazia e della giustizia.

Siamo in miglia di diverse estrazioni sociali e culturali, che in modo naturale e spontaneo abbiamo un unico scopo: STARE TUTTI INSIEME senza identificazioni politiche o ideologiche, per il bene della nostra Italia e per il futuro delle prossime generazioni, senza dimenticare le nostre origini e le tradizioni che ci contraddistinguono.

L’associazione si prefigge di organizzare eventi aperti a tutti , al fine di creare occasioni d’incontro e di amicizia tra persone che volendo esprimere liberamente le loro opinioni, nel rispetto degli altri, portino alla solidarietà sociale.

VOGLIAMO
- annullare i privilegi dei politici, sposando le esigenze dei cittadini

  • ridimensionare il numero dei parlamentari con la logica conseguenza di abbassare drasticamente le spese
    della politica e riutilizzarli per i cittadini con iniziative mirate, identificate e di pubblica utilità .

  • investire nella sicurezza , garantendo ai cittadini un servizio puntuale, adeguato e tangibile, assicurando alle forze dell’ordine compensi adeguati , con mezzi idonei efficienti ed efficaci.

  • riformare la giustizia, semplificando e riducendo i tempi e i modi delle procedure, rendendo umanamente vivibile il mondo carcerario, investendo risorse ed energie per il recupero dei detenuti in modo proattivo a favore della collettività con lavori socialmente utili.

  • riformare il sistema sanitario, rendendolo semplice e sostenibile uniformando gli standard qualitativi su tutto il territorio nazionale, eliminando sprechi e privilegiando tutte le classi sociali. Il diritto alla cura della persona è stabilita dalla ns. costituzione senza limitazione di sesso, razza, religione o ceto sociale.

  • riformare il sistema scolastico, rendendolo adeguato alle esigenze della nostra società privilegiando le tecnologia, l’insegnamento delle lingue straniere per una integrazione sociale, garantendo ai nostri figli un futuro lavorativo reale, con la riscoperta di quel patrimonio artigianale e artistico, ormai scomparso, ma riconosciuto in tutto il Mondo.

  • un sistema fiscale semplice, chiaro ed efficace. Dove il cittadino è un contribuente che paga le giuste tasse
    commisurate al suo reddito per la comunità in cui vive e non per foraggiare gli evasori.

  • rivedere il sistema pensionistico, garantendo la protezione sociale, eliminando le differenze tra sesso razza e diverse categorie lavorative.

Tutti vogliamo e dobbiamo contribuire alla crescita della nostra società, ogni uno con i propri mezzi e con le proprie competenze, ma aspiriamo ad un futuro certo per un futuro sereno, garantendo a tutti una solidarietà sociale adeguata.

  • vogliamo preservare l’ambiente e garantire l’integrità del territorio, esaltandone le sue peculiarità a favore delle generazioni future, ristabilendo quell’equilibrio sociale che ci permetterà di convivere con la natura in modo simbiotico ed economicamente sostenibile.

  • vogliamo maggior attenzione al mondo lavorativo tradizionale, come l’agricoltura, l’artigianato il piccolo commercio, che ha reso grande il nostro paese e ne ha sostenuto l’economia, rendendoci unici e riconoscibili in tutto il Mondo.

Le multinazionali, politicamente lobbistiche hanno rovinato il mercato del lavoro, contraendo e concentrando
l’offerta e i guadagni di pochi a scapito di chi con abnegazione, professionalità, tradizione e ingegno fatto grande la nostra nazione in tutto il Mondo.

  • vogliamo, TUTTI INSIEME, un Paese che ci rappresenti, che ci faccia sentire orgogliosi di essere Italiani , che sappia aggregarci e no dividerci, ma soprattuttoche ci renda liberi di essere e no di apparire.